WAYouth Bites

#FuturaRieti, Acqua al “centro d’Italia”

By Giugno 14, 2018 No Comments

L’onda di #FuturaItalia questa volta ha travolto Rieti!
Sì, proprio un’onda, perché l’evento era interamente dedicato all’ acqua, ovviamente in relazione alle innovazioni digitali, in fondo come non poteva essere scelta l’acqua come tema cardine per una città-spugna?
La tre-giorni reatina ha avuto, così, la sua primavera, risvegliandosi da un letargo durato fin troppo.
L’intera popolazione (e non solo) è rimasta colpita dal fatto che proprio nella propria città natale stesse accadendo qualcosa, un qualcosa di nuovo, positivo, che non si era mai visto da quelle parti.

Moltissime le esperienze vissute:
Un hackathon a livello provinciale, che ha visto al lavoro 86 ragazze e ragazzi del quarto anno delle scuole superiori. L’impegno profuso è stato fantastico, ma ancora di più lo è stata la premiazione, durante la quale al Team vincitore è stato annunciato come premio la partecipazione ad un Acceleration Lab, insieme agli altri 24 Team delle altre 24 Città che hanno ospitato e che ospiteranno il tour di #Futura.
Rieti ha ospitato anche la seconda edizione di YounG7,  simulazione dei lavori negoziali del G7, cui hanno preso parte 80 ragazze e ragazzi provenienti da 15 regioni italiane, i quali hanno dibattuto e collaborato sinergicamente per la stesura di una risoluzione programmatica concernente il goal numero 6 dell’Agenda 2030 per lo sviluppo sostenibile.
Tre i best delegate premiati, che faranno tappa prima ad Udine, voleranno in Canada dove rappresenteranno l’Italia in una simulazione internazionale.
Premiati inoltre altri tre ragazzi con una menzione d’onore, ragazzi che andranno ad affiancare i tre miglior delegati nello splendido percorso canadese.La commissione vincitrice invece è stata la commissione del Canada, i cui componenti parteciperanno al Model che si terrà a #FuturaVarese.

Anche a Rieti è atterrata la navicella di WoMEST: 30 ragazze reatine hanno portato avanti un laboratorio in collaborazione con impactschool. Task di questo laboratorio era immaginare la vita dei reatini nel 2050!
Nelle aule della Teacher’s Matter, invece, per molte ore “didattica innovativa” sono state le parole d’ordine, con docenti da tutta Italia che si sono incontrati per apprendere nuove metodologie di insegnamento.

Alcuni ospiti speciali di questa tre giorni sono stati: Paolo Glisenti, commissario Italiano per EXPO Dubai 2020, Andrea Bartoli ideatore e fondatore di Farm Cultural Park, Pietro Galli direttore di Marhe-Center.
Da sottolineare la straordinaria partecipazione da parte dei ragazzi del Rosatelli, scuola “padrona di casa”, Che ha dimostrato ancor di più quanto le ragazze e i ragazzi di Rieti, siano svegli, amanti della propria città e pronti a mettersi in gioco per risvegliarla e valorizzarla.
Di certo gli abitanti di Rieti adesso non potranno dire che nella loro città non è mai accaduto nulla, FuturAcqua non è nulla, è il cambiamento!
Alla fine di questa tre giorni Rieti passa il testimone a Varese, prossima meta del tour di #FuturaItalia.
È bello vedere come i Reatini ora abbiano una consapevolezza maggiore della propria città, dove possono accadere cose fantastiche!
Rieti non è morta, sta solo dormendo, anzi stava dormendo, perché questo è l’inizio di un risveglio!

Victoria Garziano